top of page

Mini racconti per sognare: Ombre disperse

Aggiornamento: 27 apr 2021



Strada-Alberi-viaggio-racconto
Foto di Nick Fewings su Unsplash


Una mattina d'estate, un'anziana signora, mi ha narrato dell'esistenza di un luogo capace di raccogliere tutte le ombre che si sono perdute nel tempo.

Ogni tanto, infatti, capita che le ombre si stacchino, per distrazione, per pigrizia o semplice noia, da oggetti e persone a cui sono legati e siano costrette a vagare informi per il resto della loro esistenza, cercando un nuovo corpo a cui adattarsi, perdendosi nel vasto mondo.

Questo luogo, quindi, è la salvezza delle ombre: un grande prato di un verde intenso, punteggiato di alberi e panchine.

Qui, grazie alle ampie fronde degli alberi, per esse è possibile radunarsi in grappoli e poi disperdersi cambiando sempre forma.

Qui, sono libere di cambiare ogni volta, di spostarsi da sole o in gruppo, unendosi ad altre sorelle per formare ombre più grandi.

Molte persone capitano in questo parco e forse anche a te è successo almeno una volta: alla fine, in pochi pongono attenzione alle ombre delle cose.

10 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page